Cosa ci aspetta nel 2018?

Il 2017 è stato un anno ricco di novità e di rinascite, più o meno rilevanti.
È tornato con forza il femminismo, i negozi si sono riempiti di gadget a forma di unicorno e fenicottero, l’artista messicana Frida Kahlo è stata riscoperta ed è divenuta un simbolo per moltissime donne. È stato l’anno dei 40 anni Star Wars e dei 20 anni di Harry Potter. Instagram, grazie anche alle stories, è cresciuto in maniera esponenziale e su YouTube sono aumentati notevolmente gli youtuber. È ripartita la corsa allo spazio, si è parlato di pizza gourmet, abbiamo seguito la storia d’amore di Fedez e Chiara Ferragni e, in estate, nessuno ha potuto evitare di acquistare gli spinner. L’hashtag #mainagioia è diventato il compagno fedele di quasi ogni nostro post sui social. E chi, infine, non ha mai utilizzato Netflix quest’anno?

Di cosa parleremo nel 2018?

Più streaming per tutti: dopo il boom di Netflix, nel 2018 aumenteranno notevolmente le offerte di servizi di contenuti in streaming. Anche Facebook e Youtube si muoveranno all’interno di questo campo.

Sguardo femminile: si darà sempre più importanza e si presterà più attenzione al mondo femminile e a tutte le donne che lavorano nel cinema, nei media e nella fotografia.

Millennial al lavoro: nuove carriere per i giovani, grazie allo sviluppo digitale e tecnologico. Tra queste, ne sono state individuate alcune possibili, come il “videographer personale”: persona che offre servizi video e foto a chi desidera alimentare i propri profili social dal punto di vista professionale. Ma anche i “microinfluencer”, ovvero persone con un numero di seguaci mediamente elevato che possono attivare campagne di marketing sui social più efficaci rispetto a quelle delle grandi celebrità.

App per appuntamenti reali: cresceranno le nuove app di dating che andranno ad incentivare incontri dal vero. Un esempio è stato già fornito dalla app Bumble, la quale ha lanciato a New York “The Hive”, ovvero un luogo in cui si possono incontrare le persone che si connettono fra di loro. Non limitiamo tutto ad esperienze virtuali!

Video per comunicare: il video è diventato già nel 2017 uno dei più potenti strumenti di comunicazione, anche all’interno delle strategie di marketing. La sua importanza non potrà che aumentare, diventando sempre più “live”, ispirandosi alle stories di Instagram.

Intelligenza artificiale: la sua integrazione all’interno della vita quotidiana avrà ripercussioni importanti in numerosi ambiti, tra cui anche salute e finanza. Le previsioni sono molto positive e si ritiene che l’intelligenza artificiale possa anche aiutare, nelle aziende ad esempio, a valutare in modo oggettivo il lavoro e il comportamento dei dipendenti.

Assistenti vocali e virtuali in ambiente di lavoro: verranno integrati sempre di più per aumentare efficienza e produttività all’interno di numerose aziende. Le ricerche vocali saranno utili, ad esempio, per ottimizzare i tempi e svolgere più mansioni contemporaneamente.

Realtà virtuale e aumentata: si passa dal nuovo catalogo Ikea che dà la possibilità di visualizzare i mobili direttamente nel proprio soggiorno, alla nuova sala dell’Acquario di Genova in cui è possibile nuotare con gli squali senza bagnarsi. In più, c’è un grande sviluppo nel campo della tecnologia da indossare.

Il viola: è stato eletto colore dell’anno 2018 da Pantone. Non solo per gli abiti, ma anche per i capelli e per il design di interni. Basta solo non portarlo a teatro!

Pronti per il 2018?

Articoli Correlati

Social Media strategy: strumenti utili per social media manager

Lavorando con i social network è sempre fondamentale creare una buona social media strategy e poter fare affidamento su utili strumenti in... more

Blogging: la strategia essenziale per fare business con i contenuti

Chi non ha mai pensato “Che cosa ci vuole a gestire un blog” Eppure non è così Non c’è affermazione più sbagliata quando si parla di... more

Inbox zero

Con “inbox zero” si intende una gestione molto rigorosa (e quasi mitologica) della posta elettronica volta a mantenere l’inbox vuoto o... more

Vuoi essere il nostro prossimo cliente felice?

Ogni anno gestiamo oltre 100 clienti, il 99% sono felici!