Ottimizzare la scheda prodotto di un e-Commerce

Nella strategia SEO per un e-Commerce, un aspetto da tenere in particolare considerazione è quello legato alla scheda prodotto. Fulcro di ogni negozio online e pagina di atterraggio che conduce l’utente alla conversione, questa sezione necessita di cure a attenzioni per poter performare al meglio dal punto di vista del posizionamento.

In questo articolo scopriremo insieme quali sono i consigli da tenere in mente per ottimizzare in ottica SEO la scheda prodotto di un e-Commerce.

 

Inizia con la keyword research

Alla base di ogni progetto di ottimizzazione SEO dovrebbe esserci la keyword research. Una fase cruciale che ha lo scopo di valutare gli intenti di ricerca degli utenti e le parole chiave più usate. In generale le schede prodotto di un e-Commerce dovrebbero essere ottimizzate per keyword commerciali, quindi molto precise e puntuali e che si traducono in un concreto bisogno dell’utente. Ad esempio: toner per stampante hp laser mfp 137fnw oppure zanzariera per porta finestra senza guida a terra e così via.

Non sottovalutare metatitle, metadescription e URL

Sulla base delle keyword scelte, è importante prestare attenzione a metatitle, metadescription e URL, elementi fondamentali per il posizionamento SEO. Tutti i metatitle, metadescription e URL devono essere unici.

Meta title

Il titolo dovrebbe contenere la keyword principale sulla quale desideri posizionare la scheda prodotto. Assicurati che sia non più lungo di 70 caratteri e ricorda di includere anche il nome del tuo shop online.

Meta description

Hai a disposizione circa 156 caratteri per dare una descrizione del prodotto/servizio e per invogliare l’utente a cliccare sul risultato di ricerca corrispondente alla pagina del tuo sito.

URL

Una buona struttura delle URL del tuo sito aiuta sia i visitatori che i motori di ricerca a comprenderne meglio l’architettura. Una buona URL dovrebbe essere corta, facile da leggere, con caratteri in minuscolo e descrittiva, meglio ancora se contiene la keyword target della pagina. Ecco un esempio https://www.sitodiesempio.it/borse-donna/borsa-di-pelle-rossa-artigianale

Negli e-Commerce di grandi dimensioni, con migliaia di schede prodotto, è impossibile gestire manualmente la scrittura dei metadati, per cui suggeriamo di adottare una soluzione che permette di generarli automaticamente, seguendo però un preciso schema.

Leggi anche: Come scrivere metatitle e metadescription

H1 – H2 – H3: no, non si tratta di una filastrocca ma degli headings del tuo sito

I titoli h1, h2, h3… aiutano gli utenti e i motori di ricerca a capire velocemente di cosa tratta la pagina e come è strutturata. 

Ti consiglio di usare l’intestazione h1 per il nome del prodotto, le intestazioni h2 per le sezioni più importanti come le caratteristiche del prodotto, le domande e le risposte, le specifiche tecniche, provando magari a includere la keyword in maniera naturale.

Leggi anche: tag h1 e title: perché ottimizzarli

Scrivi delle descrizioni esaustive e coinvolgenti

Una descrizione approfondita di un prodotto può essere la chiave di volta per favorire la conversione. Dedica quindi del tempo a questa attività, spiegando i vantaggi, le caratteristiche e i consigli d’uso.

Evita i contenuti duplicati

L’errore più frequente che noi SEO Specialist riscontriamo negli e-Commerce riguarda la duplicazione dei contenuti descrittivi dei prodotti. Molto spesso ci si limita a copiare e incollare la descrizione fornita dal produttore oppure, se ci si occupa della stesura del testo, si inseriscono pochissime frasi.

La descrizione dei prodotti invece è importante, non solo per l’utente per far sì che tragga tutte le informazioni che gli servono, ma anche per i motori di ricerca. Puoi sfruttare infatti la scheda prodotto per inserire dei testi ottimizzati sulla base delle keyword che hai individuato e selezionato.

Scegli immagini belle (e leggere!)

L’aggiunta di immagini dei prodotti in alta qualità, che mostrino i prodotti in dettaglio e magari nel loro contesto, è in grado di migliorare il tasso di conversione di un e-Commerce. C’è però da fare attenzione alla pesantezza dell’immagine: prediligi formati recenti come webp o avif, così da limitarne anche il peso che potrebbe inficiare sulle performance di caricamento.

Oltre alle immagini potrebbe essere una buona idea anche quella di includere video descrittivi.

Ricordati i dati strutturati

I dati strutturati sono delle porzioni di codice che favoriscono la comprensione del contenuto della pagina al motore di ricerca. Per le schede prodotto ti suggerisco di inserire quantomeno Product e FAQPage se presenti anche le FAQs.

Aggiungi una sezione dedicata alle FAQ

Ricordati sempre che la scheda prodotto fa le veci del commesso nel negozio, per cui deve fornire una serie di informazioni utili a dissolvere i dubbi e le eventuali frizioni all’acquisto. Assicurati quindi, quanto meno nelle schede di quei prodotti per te più significativi, di aggiungere una sezione dedicata alle FAQ, ossia le domande più frequenti che un utente potrebbe porsi relativamente a un prodotto/servizio. Puoi partire da quelle che conosci già e poi aggiungerne altre considerando ad esempio le domande che emergono dalla keyword research. Durante l’esecuzione di questo lavoro infatti, oltre a trovare parole chiave puntuali, potresti trovare spunti anche per dubbi che gli utenti provano a soddisfare online relativamente al prodotto che offri.

Nella sezione delle FAQ è importante inserire anche i dati strutturati dedicati. 

Ottimizza le performance di caricamento

Con i tanti strumenti a disposizione (Google Search Console, GT Metrix, Page Speed etc.) è possibile valutare le performance di caricamento delle singole pagine e individuare anche eventuali problematiche da risolvere come immagini troppo pesanti, ottimizzazione della cache etc.

Non eliminare le pagine di prodotti esauriti o fuori stagione

Può succedere che un prodotto esaurisca la sua disponibilità e il primo istinto sarebbe quello di eliminarne la scheda, ma questo è un errore, soprattutto se quella pagina è posizionata e porta traffico. Una strategia più furba prevede di mantenere attive queste pagine e inserire al loro interno dei link verso prodotti simili fino a che l’articolo non tornerà a essere disponibile.

La stessa logica si applica alle pagine relative a prodotti stagionali: se si sono posizionate, cancellarle non è la scelta giusta.

 

Se hai bisogno di altre informazioni o vuoi supporto su come ottimizzare le schede prodotto dell’e-Commerce, contattaci!

Fissa un appuntamento