Il blog di Quindo

img_principale.jpg

“Content is the king”: è ancora vero o abbiamo l’erede al trono?

Alle origini di una filosofia

Content is the king” è una frase estrapolata da un articolo di Bill Gates pubblicato nell’ormai lontano ’96, e diventata quasi un mantra nel mondo del Web Design. Per la verità, il suo era un discorso più ampio che non si riferiva strettamente alla progettazione dei siti web, ma anzi in generale ai vari tipi di contenuto che si potevano fruire tramite la rete (e si sarebbero fruiti in futuro) e che, a suo parere, sarebbero stati la colonna portante degli investimenti sul Web.

Vi invito a leggere il suo articolo per vedere quanto in effetti aveva visto lungo, ma ancora per qualche minuto restate “sintonizzati” su questo post, perché vi devo parlare del mantra del Web Design, ricordate? Bene, la filosofia che “il contenuto è il re” è stata posta come primo comandamento della progettazione dei siti web: il processo di sviluppo deve partire dai contenuti disponibili. In questo caso, la definizione di “contenuto” è piuttosto ampia: testi, foto, video, audio… tutto ciò che può essere fruito tramite la rete.

Cosa comunicare e come comunicarlo

Il fatto che nel design di un sito si debba partire dal contenuto anziché dalla parte grafica, per alcuni può sembrare un controsenso. Mi è capitato diverse volte, ad esempio, di trovarmi a progettare siti per clienti che, non avendo ben chiaro cosa vogliono comunicare, portano come esempio di ispirazione siti che presentano contenuti che non hanno niente a che fare con quelli disponibili nel caso specifico. Più o meno la conversazione si svolge in questo modo:

– Vorrei un sito così, che abbia un video spettacolare come questo. Poi si scrolla e c’è un’immagine bella come questa spiaggia qui, con sopra i pulsanti e poi la fascia con le foto del team…
– Ma voi che tipo di video vorreste rendere disponibile? Ci sono dei contenuti che prevedete di far scaricare all’utente? Avete già delle foto per il team? I membri del team sono disposti a mettere la propria faccia?

Di solito la risposta a queste domande è “non lo so”. Ecco, in questo senso si può affermare che “content is the king”, perché non si può pensare di prescindere dai contenuti che si hanno a disposizione (o che si ha in mente di produrre) nel design di un sito web: l’aspetto grafico deve essere sempre funzionale a ciò che si ha a disposizione per comunicare.

Contenuti e obiettivi

Ma si può davvero dire che il contenuto sia ciò che sta a capo di tutto? In realtà, quest’affermazione non corrisponde del tutto a verità. Se non si hanno determinati contenuti, si può sempre produrli da zero o acquistarli da siti che li forniscono (siano essi testuali, fotografici o multimediali). Perciò, il punto focale della questione è innanzitutto cosa voglio comunicare agli utenti del mio sito e ancor più a monte qual è l’obiettivo che voglio raggiungere.

Facciamo un esempio concreto. Sono un cliente che ha un ecommerce e desidero effettuare il restyling del sito. Gli obiettivi che mi pongo sono due:

  • aumentare le vendite
  • potenziare il bacino dei lead

A questo punto, cosa deve fare il web designer per essere sicuro di creare una grafica che sia funzionale al raggiungimento di questi due obiettivi? Per il primo obiettivo, deve fare in modo che l’utente riesca a effettuare l’acquisto nel più breve tempo possibile, con la maggiore soddisfazione possibile. Ciò si traduce, ad esempio, nella creazione di schede prodotto con contenuti gerarchizzati, tramite i quali l’utente possa ottenere rapidamente i dati necessari al fine di compiere un’azione, sia essa l’acquisto o la richiesta di ulteriori informazioni.

scheda prodotti

Per il secondo obiettivo, invece, potremmo pensare di inserire un popup di sottoscrizione mailing list che compaia la prima volta che un utente visita il sito. In questo modo, possiamo ottenere contatti a cui mandare mailing list periodiche con le offerte, nella speranza che questi lead si trasformino poi in nuovi acquirenti.

banner newsletter

Grafica funzionale a obiettivi e contenuti

In conclusione, si può affermare che il design di un sito web deve essere sempre funzionale ai contenuti disponibili, che a loro volta devono essere selezionati attentamente in base agli obiettivi strategici di marketing che vogliamo ottenere.

Barbara Puppa“Content is the king”: è ancora vero o abbiamo l’erede al trono?

Sei arrivato fino in fondo all'articolo?

L'hai davvero letto tutto tutto? Allora non puoi che condividerlo sui social! Fai sapere al mondo quanto siamo bravi bravissimi... anche a scrivere articoli.
PS: anche se non l'hai letto per intero ma hai trovato che le parti in grassetto fossero fantastiche, cosa aspetti? Condividilo lo stesso! ;)

Nome (*)

Email (*)

Telefono (*)

Di cosa si occupa la tua azienda?

privacy Acconsento al trattamento dei dati secondo le modalità qui riportate.

Partecipa alla conversazione