Il blog di Quindo

computer-767776_1920-e1490118758492.jpg

Come ottimizzare le pagine prodotto del tuo e-commerce

Gli ecommerce possono essere molto diversi tra loro, ad esempio alcuni hanno solo pochi prodotti, mentre altri ne ospitano migliaia, ma c’è una caratteristica che li accomuna tutti e che non deve essere ignorata in particolare dai SEO: la struttura in categorie.

La prima cosa da verificare in fase di definizione di un sito e-commerce, è la classificazione dei prodotti in categorie ed eventualmente in sottocategorie.  Questo non solo permette una gestione più intuitiva del catalogo, ma assicura anche una migliore user experience e, soprattutto, è funzionale per una buona indicizzazione.

 

Come organizzare i contenuti nelle pagine prodotto e-commerce?

Ipotizziamo di essere i proprietari di un sito che vende strumenti musicali, strimpello.com. Ottimizziamo, casualmente 🙂 , la pagina prodotto di una bella Gibson Howard Roberts Fusion che si trova in strimpello.com/chitarre/semiacustiche/

 

Ottimizzazioni principali:

URL

Evitiamo di mantenere il percorso completo /chitarre/semiacustiche/ a livello di prodotto per evitare duplicazioni e vado a descrivere brevemente ma efficacemente lo strumento, usando le parole chiave di interesse. Ad esempio: strimpello.com/chitarra-semiacustica-gibson-howard-roberts-fusion/

Titolo:

L’h1 della pagina dovrà essere il nome del prodotto Gibson Howard Roberts Fusion, mentre la piattaforma e-commerce mi permetterà di mantenere il riferimento  alla categoria/sottocategoria. In baso al tipo di assortimento, potrebbe essere utile aggiungere anche un filtro per marchio.

Descrizione

Per un prodotto complesso come uno strumento è necessario un paragrafo di almeno 200 parole con una descrizione il più possibile originale. In questo caso possiamo ampliare il testo con elementi relativi a storia, live, signature, ecc.

NON:

  • copiare i contenuti da altri siti o dal sito brand
  • lasciare vuota la descrizione prodotto
  • linkare solamente ad altre descrizioni sul web

Scheda tecnica

Non tutti i prodotti hanno una scheda, ma in caso di uno strumento è opportuno aggiungere una tabella direttamente nella pagina e la possibilità di scaricare in pdf eventuali documenti aggiuntivi come i certificati, i manuali, dati tecnici, ecc.

Immagine

Elemento essenziale perché deve al tempo stesso essere di qualità ma non appesantire il caricamento della pagina. A livello SEO dobbiamo fare attenzione a:

  • nome file: rinominare l’immagine usando parole chiave e senza lasciare spazi vuoti.
  • title: generalmente visibile come etichetta al passaggio del mouse sull’immagine.
  • alt: una descrizione sostitutiva dell’immagine, è quello che vedono i motori di ricerca.

Metatag

Se abbiamo impostato bene il titolo e la descrizione, possiamo fare in modo che i meta vengano generati dinamicamente. Così possiamo avere pagine prodotto ottimizzate anche in caso di n prodotti, il che sarebbe impossibile da gestire manualmente.

 

Conclusioni

chitarra gibsonNell’articolo ho immolato la mia bellissima Gibson (a fianco un’immagine di repertorio) per far passare questo messaggio: quando approcciamo un e-commerce, è bene spendere qualche ora in più in fase iniziale al fine di impostare una buona struttura di tutto il sito e in particolare di preparare dei validi contenuti nelle pagine prodotto.

Questo ci permetterà di risparmiare tempo in seguito e di ottenere da subito buoni risultati dal punto di vista SEO.

 

Buona musica! Cioè, buone vendite! 

QuindoCome ottimizzare le pagine prodotto del tuo e-commerce

Sei arrivato fino in fondo all'articolo?

L'hai davvero letto tutto tutto? Allora non puoi che condividerlo sui social! Fai sapere al mondo quanto siamo bravi bravissimi... anche a scrivere articoli.
PS: anche se non l'hai letto per intero ma hai trovato che le parti in grassetto fossero fantastiche, cosa aspetti? Condividilo lo stesso! ;)

Nome (*)

Email (*)

Telefono (*)

Di cosa si occupa la tua azienda?

privacy Acconsento al trattamento dei dati secondo le modalità qui riportate.

Partecipa alla conversazione