Come diventare SEO

Tra le domande che mi vengono rivolte più spesso “come si diventa SEO” o quali sono libri e corsi SEO che consiglio, sono sempre le più gettonate. Così ho deciso di raccogliere in un po’ di informazioni che ritengo essere utili per chiunque voglia iniziare a fare questo lavoro.

Competenze SEO

Sono sempre alla ricerca di nuove professioniste e nuovi professionisti per il team di Quindo, leggendo curricula e parlando con i/le candidati/e, mi sono resa contro che, in Italia, si tende a fare un po’ di confusione: un SEO copywriter non è un SEO.
Le competenze tecniche, oggi, sono imprescindibili.

I team SEO sono composti da più figure altamente specializzate, proviamo a fare chiarezza tra le cinquanta sfumature di SEO.

SEO copywriter

  • Padroneggia perfettamente la lingua in cui scrive
  • Conosce le dinamiche dei motori di ricerca
  • Redige piani editoriali
  • Scrive contenuti che attirano traffico e sono amati sia da Google che dagli utenti
  • Scrive sexy pagine di prodotto
  • Conosce Google Trends e Answer The Public

SEO strategist

  • È in grado di svolgere un’analisi SWOT di un e-commerce e di un progetto web (in ottica SEO)
  • Identifica la strategia SEO e inbound dei competitor
  • Conosce i principali strumenti di Web Analytics e di Conversion Rate Optimization
  • È in grado di tradurre gli obiettivi di business in KPI SEO
  • Identifica strategie di acquisizione di link
  • Progetta l’architettura dell’informazione
  • Ha capacità di comunicazione e accounting

SEO specialist

  • Si destreggia tra i principali linguaggi di programmazione e i più diffusi CMS (Magento, WordPress, etc)
  • Ha delle basi di HTML e CSS
  • Lavora con i principali Web Server (Microsoft IIS, Apache)
  • Conosce robots exclusion standard, sistemi di crawling, indicizzazione e ranking di Google
  • Padroneggia tecniche on-page e off-site di posizionamento
  • Fa colazione con caffè e Google Search Console
  • Ha la certificazione Google Analytics e/o conosce perfettamente altri strumenti di monitoraggio

Spesso la figura del SEO specialist e del SEO strategist è ricoperta da un’unica persona, soprattutto nel caso dei consulenti SEO.

Una nota imprescindibile: le soft skills sono altrettanto importanti in un/a professionista. Il mio consiglio è allena la gentilezza, l’empatia e il modo in cui comunichi, senz’altro ti sarà utile – e non solo nel lavoro.

Non esiste una certificazione SEO

Non esiste una certificazione, un albo o un certificato con valore legale che “certifichi” un professionista SEO. Su i pro e i contro si potrebbe scrivere un intero post ma non è questa la sede.
La maggior parte dei corsi rilascia un attestato che però non ha alcuna rilevanza nel mercato del lavoro.

Nessun corso SEO certifica le tue competenze. L’unico modo per dimostrare quello che sai è raccontare i tuoi case history.
Non hai mai lavorato su un progetto? Non hai voglia di creare un sito web? Non è un problema.
Spulcia nel portfolio clienti dell’agenzia o sul sito web dell’azienda e racconta brevemente cosa miglioreresti (in ottica SEO – ovviamente).
Ti svelo un “segreto”. Spesso la “seconda fase” di un colloquio SEO è un test o un colloquio tecnico. Il test spesso consiste in un audit tecnico con domande diversificate in base alla seniority del/della candidato/a…

Cosa fa la differenza in un curriculum SEO?

I progetti personali e i risultati che siete concretamente in grado di raggiungere. Aprite un blog, fate esperimenti e raccontateli sul vostro profilo Linkedin e sul vostro curriculum.

I corsi SEO (gratis) che ti consiglio

  • La guida introduttiva all’ottimizzazione per i motori di ricerca (di Google) e la guida alla Google Search Console: l’ABC per chiunque sia interessato a conoscere la SEO partendo da zero (principianti).
  • LearningSEO interessantissimo progetto di apprendimento (in inglese) firmato da Aleyda Solis.
  • Corso SEO di Moz: un punto di riferimento nel panorama internazionale della SEO potete scaricare il pdf e leggervelo comodamente quando desiderate, perfetto per principianti, o seguire il video corso SEO (sempre gratuito).
  • Guida avanzata alla SEO di Neil Patel: Neil Patel noto a tutti come growth hacker e per essere il creatore di Kissmetrics, ha creato una guida semplice e graficamente molto accattivante per chi si approccia per la prima volta all’argomento.
  • Le linee guida dei quality rater di Google (aggiornato il 20 luglio 2018): sono le indicazioni che Google fornisce ai “quality raters” per fare i controlli manuali dei siti, in relazione a qualità, attinenza a determinate parole chiave, ma anche per valutare se vendono link e altri indici di valutazione (fondamentale ma non per principianti).
  • Corso Google Analytics (di Google): tutti i corsi dal principiante all’utente avanzato per usare il tool di analisi di Google. Uno strumento indispensabile per chiunque faccia SEO.

I libri SEO che ti consiglio

Per sua natura la SEO è una disciplina in continua evoluzione. I libri, nel giro di un paio d’anni, sono già obsoleti.
Se non resisti al fascino della carta stampata e vuoi approfondire il tema della link building, vale assolutamente la pena leggere The Link Building Book di Paddy Moogan (comprando il libro si accede alle risorse sempre aggiornate dell’autore).

Agli aspiranti SEO copywriter, consiglio gli Esercizi di stile di Raymond Queneau che sarà utilissimo quando dovrete scrivere contenuti per i clienti che vendono gabinetti o promuovono macchinari industriali. Giuro.

The Long Tail di Chris Anderson fondamentale per comprendere il concetto tra domanda e nicchia di mercato (e quindi il concetto di parole chiave a coda lunga nella SEO).

5 blog SEO (+1) per restare aggiornati

  1. Google Webmaster Central Blog per le notizie ufficiali su scansione e indicizzazione dell’indice di Google.
  2. Il blog di Moz che è il riferimento per la comunità di professionisti SEO.
  3. Search Engine Journal un blog collettivo che non parla solo di SEO ma è una risorsa utile anche per chi si occupa di SEM o social network.
  4. Search Engine Land citato talvolta anche da Google (!), è una risorsa davvero ampia e aggiornatissima su tutte le novità di settore (e non solo, anche qui ci sono oltre 50 esperti che scrivono dei principali temi digital).
  5. Il blog di Ahrefs (uno dei migliori tool SEO) contiene aggiornamenti, statistiche e casi di studio interessanti.
  6. Non è un blog ma il Forum GT è il punto di riferimento per chi fa SEO in Italia (e mette a disposizione moltissime risorse gratuite per chi desidera imparare).

3 podcast SEO per restare aggiornati

  1.  Google Podcast: Search Off the Record è il podcast ufficiale di Google che ci permette di entrare dietro le quinte e capire come vengono prese le decisioni, sui progetti su cui sta lavorando il team di Ricerca Google e su altri argomenti di approfondimento per la comunità SEO.
  2. Search Engine Journal Show il podcast del celebre magazine online sulla SEO, trovi interviste ai professionisti, tips e strumenti del mestiere.
  3. The In Search SEO Podcast by Rank Ranger oltre ad offrire interviste super interessanti e spunti di riflessioni sulla link building, offre idee immediatamente applicabili al lavoro “sul campo”.

Non ti resta che iniziare a sperimentare. Se vuoi ulteriori suggerimenti o hai della domande, sentiti libera/o di contattarmi sul mio profilo Linkedin personale o di scrivermi una mail.

Fissa un appuntamento