Come creare un blog

Sono sempre più le persone interessate a creare un blog, eppure, nonostante questa necessità sia davvero diffusa, le difficoltà nell’arrivare all’obiettivo esistono, soprattutto per coloro che si chiedono davvero come creare un blog che sia funzionale, facile da usare e di successo.

 

Ecco che, quindi, grazie a questa guida passo passo potrai capire come creare un blog che sia per te perfetto e che arrivi dritto al punto:

Come prima cosa per arrivare a creare un blog sarà necessario chiedersi quali siano le proprie necessità.

Infatti, un blog per la propria azienda sarà diverso rispetto ad uno spazio personale, così come un blog collegato, ad esempio, ad un e-commerce non avrà le stesse caratteristiche di un blog generale.

Ecco che, quindi, come prima cosa dovrai chiarire quali siano le tue necessità: qual è l’obiettivo che vuoi raggiungere creando il tuo blog? Da che base parti?

Dopo aver risposto a queste domande potrai continuare a seguire la guida, perché saprai quali sono i tuoi riferimenti, i tuoi obiettivi e le tue necessità.

  • blog per le tue necessità
  • blog personale
  • blog professionale
  • blog aziendale
  • blog per un e-commerce
  • blog gratis

 

Come creare un blog personale

Il blog personale è quello sul quale ognuno potrà riversare i propri pensieri e le proprie considerazioni.

Il blog personale dovrebbe, quindi, essere il tuo spazio, un diario online da utilizzare anche per raggiungere dei lettori, ma che, almeno inizialmente, potrebbe non avere l’intento di farti guadagnare dei soldi.

Tuttavia, anche nella creazione di un blog personale dovrai cercare di non lasciare troppo da parte la questione professionale e quella economica. Per questo motivo, il consiglio è sempre quello di scegliere in modo oculato sia il tuo nome di dominio, sia il tuo hosting.

A volte, infatti, può avere senso investire un po’ di più a livello inziale, ma avere, poi, la possibilità di fare una sorta di upgrade che ti consenta di portare il tuo blog personale ad un nuovo livello.

Potrai, infine, scegliere la piattaforma sulla quale scrivere il tuo blog personale: WordPress è sicuramente quella più utilizzata, e anche quella più intuitiva, utilizzabile da tutti.

 

Come creare un blog professionale

Come ti abbiamo detto, il passaggio successivo rispetto ad un blog strettamente personale sarà quello professionale.

Il blog professionale è, come indica il suo stesso nome, uno strumento che potrà servirti per la tua attività lavorativa.

Ad esempio, potrai presentare chi sei, creare una specie di portfolio online, oppure mostrare le tue capacità. Esempi sono costituiti dai blog dei fotografi, ma anche da quelli di chi si occupi di viaggi oppure di moda.

Grazie al blog professionale, quindi, potrai costituire la tua identità digitale in modo autonomo, e potrai indirizzare al tuo blog coloro che vogliano conoscerti, magari per lavorare o collaborare con te.

Proprio per questo motivo, non dovresti puntare, per un blog professionale, su ciò che è gratuito. Grazie ad un piccolo ammontare di denaro, infatti, potrai evitare tutti i problemi che potrebbero verificarsi a causa di una scelta non oculata da questo punto di vista.

Con un blog professionale gratuito rischi di apparire un dilettante, quindi il consiglio è sicuramente quello di impegnarti fin dall’inizio per avere un risultato che sia presentabile agli altri.

Anche in questo caso, dovrai scegliere sia il tuo nome di dominio, che dovrà essere caratteristico ma anche facile da ricordare, e il tuo sistema di hosting, che dovrà garantirti un minimo di servizi.

 

Come creare un blog aziendale

Il salto ancora successivo nella creazione di un blog è costituito dal blog aziendale. Con questa espressione si vuole fare riferimento ad un blog grazie al quale potrai rappresentare la tua impresa, il tuo negozio e così via.

Sempre più aziende stanno decidendo di puntare su un blog per aumentare il rapporto con la propria clientela, per offrire qualcosa in più e per fidelizzare i visitatori.

Ad esempio, immagina di avere un’azienda agricola: potrai inserire nel tuo blog delle ricette che comprendano verdure di stagione, consigli per le passeggiate nel luogo nel quale si trovi la tua azienda, e così via.

Questo ti consentirà anche di calamitare l’attenzione di chi stia cercando elementi collaterali rispetto a quelli limitati alla tua attività di vendita o di fornitura di servizi.

 

Come creare un blog per un e-commerce

Gli e-commerce stanno spopolando sempre di più anche in Italia, e anche per questi l’idea del blog è assolutamente positiva.

L’e-commerce, infatti, potrà costituire un sistema grazie al quale far interessare la tua potenziale clientela a ciò che vendi. Ad esempio, pensa ad un e-commerce che si occupi di cosmetici: sarà possibile inserirvi consigli per la manicure, per prendersi cura dei capelli, e così via.

Il blog, quindi, diventerà anche un mezzo per poter aggiungere un valore ulteriore ai tuoi prodotti, che, ovviamente, diventeranno parti integranti dei posti presenti nel blog.

Ovviamente, così come per il classico blog professionale, e per quello aziendale, anche per l’e-commerce non ci si potrà limitare all’uso di un sistema gratuito per la realizzazione del blog. Questo andrebbe, infatti, a svilire i tuoi prodotti, darebbe una cattiva impressione e, infine, ti porterebbe a perdere la tua clientela per la riduzione della tua credibilità.

 

Come creare un blog gratis

Se sei convinto della possibilità di iniziare a creare un blog gratuitamente, magari per cominciare a familiarizzare con la rete, allora esistono tante risorse alle quali potrai fare riferimento.

I lati positivi che si legano alla creazione di un blog gratuito sono diversi:

  • Non avrai esborsi di denaro
  • Potrai configurarli facilmente
  • Potrai comunque associare un nome di dominio

Le piattaforme per i blog gratis sono numerose, e tra queste puoi trovare, ad esempio, Blogger, un sito che ti darà la possibilità sia di avere il blog gratis sia di poter usufruire dell’hosting gratuito e dei temi.

Ovviamente, come ti abbiamo accennato, il blog gratuito ha anche lati negativi, come il fatto per il quale non avrai una grande personalizzazione, avrai un servizio di hosting limitato, e nel momento in cui tu voglia passare a qualcosa di maggiormente professionale, dovrai sconvolgere un po’ l’impianto del tuo blog originale.

Se vuoi realizzare un blog unico che rispecchi la tua immagine affidati a dei professionisti per lo sviluppo del tuo sito web.

Fissa un appuntamento