Come apparire su Google Maps (gratis)

google maps

In questo breve articolo suggeriamo come impostare correttamente la visibilità della sede di una attività commerciale su Google (anche se non ti occupi di SEO).

Quindo non fornisce questo servizio perché puoi inserire la tua attività su Google Maps, in autonomia, seguendo la guida di seguito.

Perché Google Maps?

Ci sono un sacco di buoni motivi per registrare la propria attività commerciale su Maps, proviamo ad elencare i principali.

  • Gli utenti posso trovare facilmente l’indirizzo di un negozio o di un’attività con orari di apertura e indicazioni stradali: è molto frequente che lo smartphone venga usato come navigatore stradale.
  • Maps è integrata in Google My Business, quindi invece di limitarsi ad inserire l’indirizzo sulla mappa, la propria scheda può essere usata come strumento di marketing, fornendo immagini, informazioni, contatti, link al sito ed altro.
  • È gratis

Ecco come appare Quindo su Maps se la cerchiamo da smartphone

google maps quindo

Google My Business

Al fine di poter sfruttare al meglio la presenza Google di un’azienda, è consigliabile gestire la propria presenza su Maps tramite My Business.
La procedura di registrazione è molto semplice, basta partire da qui e seguire le indicazioni che Google stesso indica passo per passo.

Ecco come appare la scheda agli utenti.

google my business quindo
 

Pannello Amministrazione

Le attività si gestiscono semplicemente dal pannello e le varie informazioni possono essere modificate con tutti gli aggiornamenti necessari.
Per inserire una nuova sede, basta cliccare sul + per trovarsi alla schermata successiva. Basta seguire le indicazioni richieste e compilare corretamente le voci di riferimento.pannello mybusiness

aggiungi sede maps

 

Al termine della procedura, Google chiederà di verificare l’attività inserita tramite chiamata al numero o se non disponibile, tramite invio di cartolina presso l’indirizzo. La scheda sarà pubblicata e visibile a tuttli utenti solo dopo aver inserito il pin di verifica.

Suggerimenti Finali

  • Inserite correttamente l’indirizzo, facendo attenzione che nella propria città non vi siano duplicati nel nome della via o del numero civico. Modificate la posizione del puntatore, posandolo sulla vostra sede e non sulla zona circostante.
  • Non dimenticate di inserire il pin di verifica, una volta ricevuta la cartolina. Ogni pin ha validità di 30 giorni, dopo è necessario chiederne un altro.
  • Inserite e tenete aggiornate tutte le informazioni utili agli utenti, aggiungete foto, orari di apertura, eventuali aperture/chiusure straordinarie e link al sito.
  • Se l’azienda ha più sedi, specificate nel nome se si tratta di sede legale, operativa, magazzino, showroom o altro.

Sono cose abbastanza semplici e potrebbero sembrare banali, ma è necessario porvi attenzione perchè gli utenti si fidano delle indicazioni che trovano tramite Google.
Eviterete così che il camion con rimorchio di un fornitore che segue un puntatore messo nella posizione errata, resti incastrato in un viottolo di campagna invece di raggiungere il vostro magazzino (tratto da una storia vera). 🙂

Articoli Correlati

Retargeting: cos’è, a cosa serve e perché utilizzarlo

Una breve guida per capire cos’è il retargeting e che differenza c’è con il remarketing Ti è mai capitato, dopo aver guardato la scheda... more

Google Optimize: a cosa serve e come usarlo per fare A/B testing

Se stai pensando ad apportare delle modifiche ad una pagina del tuo sito per aumentare il tasso di conversione, non rantolare nel buio, ma... more

Customer Insight, cosa sono e cosa c’entrano gli scimpanzé

L'insight è l'interpretazione dei trend del comportamento umano che porta ad aumentare l'efficacia del prodotto o del servizio per il... more

Vuoi essere il nostro prossimo cliente felice?

Ogni anno gestiamo oltre 100 clienti, il 99% sono felici!