Guida agli anchor text: cosa sono e perché sono importanti in una strategia di Link Building

L’anchor text, così come dice il nome, è l’ancora testuale che permette di collegare un link con la pagina di destinazione.

In questo articolo vedrai nel dettaglio cos’è un anchor text, a cosa serve e come utilizzarla all’interno di una strategia di link building.

Anchor text: cos’è?

I link hanno un grande valore nel web. Se ci pensi, sono l’essenza stessa del web: se non ci fossero i link, non esisterebbe internet così come lo conosciamo!
Dunque, un link è importante per la navigazione tra le pagine, ma è importante anche per chi si occupa di SEO e vuole migliorare la visibilità e il posizionamento di un sito internet.
Per comprendere il ruolo degli anchor text è utile descrivere prima cos’è un link:

Un link è un collegamento ipertestuale tra due risorse del web.
E’ costituito da:

  • un URL, cioè l’indirizzo della pagina con cui si desidera generare il collegamento;
  • l’anchor, cioè l’elemento – testuale e non – a cui il link si aggancia.

Gli anchor text, quindi, sono tutti quegli elementi su cui clicchiamo per aprire – tramite link – un’altra pagina web.

Facciamo un esempio pratico di come inserire un anchor text in un articolo come questo: per informazioni dettagliate e tecniche su cosa sono i link clicca qui.
Come vedi, il testo “clicca qui” si evidenzia e cambia colore: cliccandoci sopra, il link ti porterà ad un altro articolo.

A cosa servono gli anchor text e perché sono importanti nelle strategie SEO

Rispondo subito alla domanda più importante: “a cosa servono gli anchor text?”.
Gli anchor text sono utili per preparare gli utenti e il motore di ricerca sul contenuto del collegamento.
Dunque, gli utenti e ancor più Google, in base al testo dell’ancoraggio, possono contestualizzare o trovare informazioni su cosa tratterà la pagina a cui si collega il link.
Per questo motivo, scegliere un buon testo come ancora, diventa importantissimo per chi fa SEO. Vediamo il perché.
Il testo di ancoraggio ha un ruolo fondamentale per il ranking: questo accade perché Google analizza proprio gli anchor text per valutare il contesto in cui si trova il link.

Facciamo un esempio: in questo articolo ti spiego che il testo di ancoraggio gioca un ruolo fondamentale nell’attività di link building, ma magari molti non sanno di cosa si occupa quest’attività. Se clicchi sul link che io ho legato alle parole “link building”, questo ti riporterà nella pagina dei servizi SEO di Quindo, in cui è spiegata a cosa serve quest’attività e come è possibile farla.
Se la stessa ancora viene utilizzata da un altro articolo su un sito molto autorevole, magari una testata importante del settore marketing o una testata giornalistica nazionale, inserendo il link sempre alla nostra pagina sulla link building, ciò avrà un doppio effetto. Se da una parte l’utente capirà che cliccando ne saprà di più sulla link building, dall’altra, Google seguirà quel link e aumenterà la possibilità che il sito linkato si posizioni più in alto per quella keyword.

In realtà, l’attività è più complessa di così, ma questo esempio ti è utile per capire a cosa servono gli anchor text.
In un’attività SEO, infatti, è importante stare attenti anche a come si utilizzano i testi di ancoraggio e i link, proprio perché – attraverso questi – Google premia o penalizza il ranking di un sito. Inoltre, la scelta degli anchor text giusti, aiuta anche la strategia dei link interni di un sito.

Tipologie di anchor text e Link building

Come ho scritto poco sopra, gli anchor text hanno un ruolo fondamentale nella strategia SEO, in particolare per la link building.
È giusto sottolineare come questa sia un’attività complessa: la scelta degli anchor text in una strategia SEO può determinare anche il fallimento di un’intera attività, a causa delle penalizzazioni di Google.
Come sappiamo, il motore di ricerca utilizza i link come fattore di ranking. Il presupposto di base è che i link in ingresso ad un sito – i backlink – devono avvenire in modo naturale.
Uno dei modi che il motore di ricerca utilizza per capire se un sito abbia adottato strategie di link building e, dunque, abbia ottenuto link in maniera innaturale sono per lo più gli anchor text.
Ecco perché è importante affidarsi ad un’agenzia SEO specializzata come Quindo per un’efficace attività di posizionamento.
Vediamo adesso le diverse tipologie di anchor text da utilizzare in una campagna di link building.

Anchor text nuda

L’anchor text nuda prevede come ancora del link proprio l’indirizzo URL della pagina.

www.quindo.it

Questa tipologia di anchor è quella maggiormente utilizzata.

Anchor text generici

Gli anchor text generici non offrono informazioni sull’argomento della pagina linkata.
Per conoscere il significato del link non c’è altro modo che cliccare.
Alcuni esempi possono essere: clicca quisito web.
È semplice intuire che questo tipo di ancore non offrono nessuna informazione utile per chi legge. Dunque è difficile contestualizzare e comprendere cosa ci sarà nella pagina su cui atterrerà quel link.
Dal punto di vista SEO, inoltre, è quella che porta meno valore ad una strategia di link building.

Anchor text exact match

L’exact match è la corrispondenza esatta tra ancora e keyword principale della pagina o dell’articolo.
Se hai ottimizzato una pagina del tuo sito per una determinata keyword, potresti pensare di utilizzare questa per linkare la pagina, provando così a posizionarla più in alto nella SERP di Google.
Questo tipo di ancoraggio è quello più difficile e anche più rischioso da utilizzare, in quanto più soggetto alle penalizzazioni da parte del motore di ricerca.
La corrispondenza esatta, infatti, non viene percepita da Google come naturale all’interno di un testo.
Il consiglio è di non abusarne o di utilizzare delle alternative come ad esempio le partial match anchor text, ovvero l’utilizzo parziale della parola chiave oppure long tail o sinonimi delle keyword strategiche.

Anchor text Brand

Gli anchor text branded sono quelle che contengono il nome del dominio, del brand o del sito.

Esempi sono: Quindo – Amazon – Nike, etc.
Anche questa tipologia di anchor text è tra le più utilizzate e a meno rischio di penalizzazioni.

Anchor text, guest post e link building

Definire gli anchor text all’interno di una strategia di link building è forse la parte più delicata di chi si occupa di quest’attività.
Prima di iniziare, infatti, è opportuno fare un’analisi delle ancore con cui è linkato il nostro sito. Per farlo, puoi utilizzare tool come Ahrefs o Majestic SEO. Questi ti permetteranno di fare un’analisi approfondita sulle diverse tipologie di ancore già presenti e una buona backlink audit.
Il consiglio è quello di avere un profilo backlink più naturale possibile, non solo come tipologia di link in ingresso, ma anche di anchor text.

Come detto poco sopra, gli anchor text vengono utilizzati nelle strategie di link building con l’obiettivo di aumentare il ranking di un sito.
Questo viene fatto, nello specifico, attraverso l’attività di Guest Posting (se vuoi approfondire cosa sono i Guest Post puoi leggere il mio articolo).
Una volta definiti gli anchor text da utilizzare nella tua strategia, dovrai inserirli nei Guest Post o contattare le testate giornalistiche per procedere all’attività di link building.
Il mio consiglio è quello di stare molti attenti a come utilizzarli, soprattutto nelle attività di SEO off-site.
I testi di ancoraggio, dunque, sono fondamentali per l’utente, ma anche per Google.
Affidati a professionisti del settore per utilizzarli nel migliore dei modi, soprattutto se hai bisogno di aumentare il posizionamento del tuo sito.

Per dare uno sprint al tuo business e aumentare il posizionamento del tuo sito contattaci per una consulenza.

Raccontaci il tuo progetto