Il blog di Quindo

20160824_114828-e1480764268108.jpg

Sai cos’è un’agenzia distribuita?

No? D’altro canto lo smart working, non è così diffuso in Italia. Diciamo che se siete dei bravi lavoratori, ma proprio non sopportate timbrare il cartellino, o comunque di essere legati da orari fissi e difficilmente modificabili, in base alle vostre esigenze, il concetto di azienda distribuita potrebbe aprirvi un nuovo orizzonte.

Sappiamo bene quanto Internet si sia integrato nelle nostre vite, cambiandone ritmi e abitudini. La stessa cosa avviene ormai anche nel mondo del lavoro. E il potenziale che l’interconnettività a tempo reale ci offre è immenso, con nuove risorse che possono portare ad un modo tutto nuovo di vivere il lavoro. Un’agenzia distribuita sfrutta al massimo proprio questo potenziale, e lo fa puntando sul benessere dei dipendenti e sull’ottimizzazione del lavoro.

Il primo luogo comune che un’agenzia distribuita demolisce è che per lavorare bisogna andare in ufficio. Se un professionista necessita quasi esclusivamente del suo portatile e del suo smartphone per svolgere la propria attività, lo può fare tranquillamente da casa. O al parco, sfruttando uno spot WiFi e una bella giornata di sole. L’altro totem che viene smantellato è quello degli orari. Una volta stabilito quanto lavoro c’è da fare, e quale timeline deve essere rispettata, è davvero necessario che il lavoro venga svolto imprescindibilmente dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18? Soprattutto per i professionisti creativi, che sanno bene quanto sia difficile imporre un orario alle idee e al processo creativo, il concetto di libera gestione del tempo diventa una discriminante fondamentale.

Nessuno è libero se non è padrone di se stesso.
– Epitteto

Slow time: il tempo è un valore impagabile

Dopo lo slow food, abbiamo lo slow time. Secondo la linea di pensiero dello slow time il tempo è un valore, che ognuno ha il diritto di gestire in base alle proprie esigenze lavorative ma anche personali, individuali, che includono tutto ciò che porta ad una qualità della vita migliore: il tempo per i propri interessi, per lo sport, per la famiglia e gli amici, per il riposo. Perché ad una qualità della vita del lavoratore migliore, consegue una qualità di lavoro nettamente migliore.
In Quindo, le persone sono libere di prendere tempo libero quando ne hanno bisogno e possono andare in vacanza quando lo desiderano.

Come si coordina il team in un’agenzia distribuita?

Resta un altro punto importantissimo da chiarire, ovvero come coordinare e organizzare il lavoro di diverse persone se ognuna sta per conto proprio. Un punto inevitabile per qualsiasi team. Ancora una volta è Internet a darci i mezzi per superare quest’ostacolo.
Noi organizziamo meeting via Skype, o tramite Hangout, coordiniamo le attività condividendole attraverso Google Calendar e Asana, un programma pensato appositamente per il task managing. E abbiamo un gruppo Whatsapp per restare in contatto immediatamente con tutti i membri del team anche in caso di trasferte.
Per comodità, abbiamo stabilito delle fasce orarie di reperibilità, e delle call di gruppo regolari per definire lo stato dell’arte dei progetti. Ci incontraiamo di persona (con cani), in media, un paio di volte al mese. Ma a decidere il “quando” è il team, senza imposizioni imprescindibili.

Fiducia e disciplina: le persone prima di tutto

Tutto questo porta come conseguenza naturale ad una maggiore disciplina. Ciascuna persona sa bene che per godere al meglio del proprio tempo libero deve organizzare in modo proficuo le proprie ore di lavoro. E nessuno tirerà a far presto, perché della qualità del lavoro svolto ne va l’attendibilità e la reputazione del professionista stesso. Dare il proprio meglio diventa spontaneo, e diventa più facile grazie alla notevole riduzione di stress.
Anche la collaboratività e la sintonia fra colleghi migliora, perché non si è forzati a condividere lo stesso spazio per ore e ore, ma si condivide il proprio tempo solo quando necessario o spinti da uno stimolo comune (a noi piace mangiare e bere buoni vini insieme).
Il potenziale operativo di un’azienda distribuita si espande illimitatamente, perché la reperibilità degli elementi del gruppo di lavoro non è più legata al territorio locale, bensì è espansa su tutto il paese – persino su tutto il mondo.

Ah, se ci state facendo un pensierino, questa è la pagina per lavorare con noi: quindo.it/job

Danilo De OliveiraSai cos’è un’agenzia distribuita?

Sei arrivato fino in fondo all'articolo?

L'hai davvero letto tutto tutto? Allora non puoi che condividerlo sui social! Fai sapere al mondo quanto siamo bravi bravissimi... anche a scrivere articoli.
PS: anche se non l'hai letto per intero ma hai trovato che le parti in grassetto fossero fantastiche, cosa aspetti? Condividilo lo stesso! ;)

Nome (*)

Email (*)

Telefono (*)

Di cosa si occupa la tua azienda?

privacy Acconsento al trattamento dei dati secondo le modalità qui riportate.

Partecipa alla conversazione